Numero Verde: 800262226

 
 

Come lavare i capelli correttamente e quale shampoo scegliere.



Elemento grafico

 

Come lavare i capelli correttamente e quale shampoo scegliere.

 

Come lavare i capelli correttamente e quale shampoo scegliere: ecco i consigli giusti per una chioma in perfetta salute

 

Come lavare i capelli correttamente? Quale shampoo scegliere? Tra le due domande, di solito è la seconda ad essere posta con maggiore frequenza, ma la prima è molto importante e non deve essere sottovalutata. Se il proprio obiettivo è quello di avere una chioma in perfetta salute, lucente e nutrita, si dovranno rispettare dei consigli fondamentali. Tra questi, vi è proprio il fatto di eseguire un corretto lavaggio della capigliatura, con tempi e dosaggi giusti, senza il rischio di incorrere nell’eccesso. Un ulteriore fattore da considerare riguarda la scelta dei prodotti adatti alla propria chioma: se è secca, o grassa, o afflitta dalla dermatite seborroica, si dovrebbero utilizzare specifici shampoo o balsamo, con componenti differenti.

 

Come lavare i capelli correttamente: dosare lo shampoo ed evitare le esagerazioni

Come lavare i capelli correttamente? Molte persone danno per scontato che sappiano detergere la propria chioma in modo giusto, ma purtroppo non sempre è così. Prima di tutto è bene sottolineare che si possono svolgere lavaggi ogni volta che è necessario, senza che si corra il rischio di danneggiare il cuoio capelluto o le lunghezze. Oggi infatti sono presenti sul mercato numerosi prodotti non aggressivi, che proteggono la cuticola, ovvero la parte superficiale del capello, ed anche la sua radice. Proprio per questo, è possibile provvedere ad un lavaggio più frequente della capigliatura. Ciò però non significa che si debba incorrere nell’eccesso, anche perché sarebbe totalmente sbagliato.

Per seguire una corretta procedura di detersione, basterà prima rendere umide le lunghezze, possibilmente con acqua tiepida o fredda, e intanto preparare una minima dose di shampoo sul palmo della mano. Quest’ultimo andrà sparso sulle ciocche come se si dovesse fare un massaggio, in modo da non sfregare troppo violentemente la cute o aggredirla. Una volta che tutti i capelli sono stati ricoperti di shampoo, lasciar agire per 2-3 minuti e poi risciacquare abbondantemente con acqua tiepida. A differenza di quanto si pensa, è sufficiente fare una sola applicazione e non è sempre necessario dover ripetere l’operazione. Se proprio quest’ultima fosse indispensabile, ricordare che l’ultimo risciacquo deve essere svolto con acqua fredda. Una volta eliminato il sapone dalla capigliatura, evitare di sfregare in modo eccessivo le ciocche con l’asciugamano, ma tamponare in modo delicato.

Un’altra fase importante è l’asciugatura: il phon andrebbe tenuto lontano dalla chioma almeno 30 cm o si rischia di provocare un danno ai capelli. Per far sì però che questi godano di ottima salute, è fondamentale anche la scelta dello shampoo giusto.

 

Lo shampoo giusto: come sceglierlo

Molte persone sottovalutano quanto possa essere importante la scelta di un prodotto adeguato al tipo di capelli che si possiede e incorrono in una serie di errori. Uno dei più gravi è il fatto di unire due tipi di shampoo per uno stesso lavaggio, cosa assolutamente sbagliata, ma non l’unica. Un’altra è acquistare detergenti che contengano schiumogeni, cioè sostanze chimiche che formano molta schiuma ma nello stesso tempo aggrediscono il capello, indebolendolo e rendendolo anche secco. Per evitare di comprare prodotti del genere, si dovrà leggere con attenzione l’etichetta: se sono presenti alcuni elementi come SLS o SLES, note anche come “achilsolfati”, meglio non acquistare il prodotto. Quest’ultimo deve anche essere privo di parabeni e PEG. Dopo essersi accertati di questo, si potrà provare lo shampoo: il risultato dovrà essere ben visibile fin dai primi lavaggi. Se così non fosse, si dovrà puntare su un altro tipo di detergente, fino a quando i propri capelli appariranno più lucenti, morbidi e nutriti: in quel caso si potrà dire di aver scelto quello giusto.

 

Uno shampoo per ogni tipo di capello

Per scegliere lo shampoo giusto si dovrà anche fare attenzione a comprare quello più adatto al tipo di capello che si possiede. Per fare un esempio, se è necessario lavare tutti i giorni i capelli, si dovrà acquistare uno shampoo apposito, proprio per lavaggi frequenti. In questo caso sarà un prodotto “leggero”, che avrà cioè delle basi lavanti non aggressive.

Se invece si avessero i capelli grassi o se si soffrisse di forfora o dermatite seborroica, l’ideale sarebbe detergere spesso la chioma scegliendo un rimedio a base di zolfo, zinco, vitamina B6, ketoconazolo oppure acido salicilico al 3%. Senza dubbio, nel caso di produzione eccessiva di sebo e/o irritazioni, è il caso di rivolgersi ad un dermatologo, che saprà consigliare al meglio quale soluzione adottare.

Nel caso invece si avesse una chioma secca, opaca, priva di luce, si potrebbe ricorrere all’uso di uno shampoo a base di olio di cocco o jojoba e anche aiutarsi con un balsamo nutriente, o prodotti che contengono semi di lino. Come si è visto, la scelta delle giuste componenti per detergere i capelli varia da caso a caso ed è fondamentale fare attenzione anche ai dettagli, proprio come per il discorso riguardante il corretto lavaggio.

 


Elemento grafico



Compila il form ed inviaci la tua richiesta
Tutti i campi sono obbligatori
 
Whatsapp